Principi

Con la Legge n. 4/2004 (“Legge Stanca”, G.U. n.13 del 17 gennaio 2004) e relativo Regolamento di attuazione (D.P.R. n.75/ 2005, G.U. n.101 del 3 maggio 2005) la Repubblica Italiana tutela
“… il diritto di accesso ai servizi informatici e telematici della pubblica amministrazione e ai servizi di pubblica utilità da parte delle persone disabili, in ottemperanza al principio di uguaglianza ai sensi dell’articolo 3 della Costituzione”
definendo l’accessibilità come
“la capacità dei sistemi informatici, nelle forme e nei limiti consentiti dalle conoscenze tecnologiche, di erogare servizi e fornire informazioni fruibili, senza discriminazioni, anche da parte di coloro che a causa di disabilità necessitano di tecnologie assistive o configurazioni particolari“.

La legge Stanca è quindi volta a permettere a tutti i cittadini di fruire di servizi e informazioni erogati dalla Pubblica Amministrazione in maniera semplice ed efficace, abbattendo così le barriere dovute a disabilità visive, uditive, fisiche, piuttosto che a limitazioni di tipo tecnologico – hardware, software, rete a disposizione – e di carattere culturale, linguistico, geografico.
Il sito è stato dunque costruito seguendo i Web Content Accessibility Guidelines 2.0 (WCAG 2.0). Si riportano i punti più significativi.

Struttura Semantica

Il Document Object Model (DOM) rappresenta la struttura semantica della pagina web. Porre attenzione alla struttura del DOM è molto importante perché tutti gli strumenti automatici che interagiscono con la pagina web non vedono lo stile grafico della pagina ma soltanto la sua struttura. Identificare univocamente le diverse sezioni della pagina e farle ricadere in categorie condivise è importante per permettere la navigazione all’interno del sito anche ad utenti con disabilità.
Le pagine del sito sono state create utilizzando l’ultimo standard del Word Wide Web Consortium (W3C) HTML5.
Non vengono utilizzate tecnologie proprietarie di terze parti quali ad esempio Flash o Silverlight che non vengono facilmente interpretate dalle tecnologie assistite.

Gerarchia e Outline del Documento
Le pagine sono automaticamente divise in sezioni organizzate in maniera gerarchica. Questa gerarchia rende molto semplice navigare all’interno di una singola pagina anche per persone con disabilità visive o motorie. Ogni sezione è opportunamente titolata per dare un’idea del suo contenuto senza doverne leggere l’intero contenuto. La divisione viene effettuata in diversi modi per avere la compatibilità più alta possibile con le diverse soluzioni di accesso assistito. In particolare le pagine sono marchiate tramite i tag semantici HTML5, tramite i ruoli WAI-ARIA, e tramite la classica divisione gerarchica dei tag header h1-h6.

Alternative Testuali

Il sito provvede alternative testuali a tutti i contenuti non testuali. Sono esclusi i contenuti puramente decorativi. In particolare viene proposto contenuto alternativo per le immagini e riassunti di contenuto per le tabelle e mappe. Il testo è adattabile e può essere presentato in formati differenti senza perdere informazione. In particolare sarà possibile aumentare o diminuire la dimensione del carattere, ingrandire la finestra del browser, e selezionare un set di caratteri alternativo senza diminuire il contenuto informativo delle pagine.

Informazioni e Relazioni
Informazioni, struttura e relazioni fra gli elementi del sito trasmesse attraverso la presentazione sono anche determinate programmaticamente e quindi leggibili dalle tecnologie per l’accesso assistito.

Sequenzialità
La sequenza degli elementi e del testo rimane corretta anche quando il sito viene consumato tramite tecnologie per l’accesso assistito. L’ordine dei contenuti è stato pensato per essere significativo, in modo da presentare per prima cosa le sezioni più importanti. Tale ordine non è solo visivo, ma anche strutturale e di conseguenza apprezzabile a qualsiasi modalità di fruizione.

Caratteristiche Sensoriali
Per capire ed operare il sito non si fa affidamento su componenti come forma, aspetti visivi, orientamento, suoni.

Leggibilità

È semplice distinguere il contenuto dallo sfondo. La grafica del sito è stata pensata per fornire caratteri ad alto contrasto, in modo da aumentare la leggibilità generale ed in particolare a chi ha disturbi e disabilità di tipo visivo. Non vi è uso inoltre di testo giustificato. I collegamenti sono visualmente distinti.

Uso del Colore
L’uso del colore è puramente decorativo e non viene usato per trasmettere informazioni. Elementi visuali distinti dal colore sono sempre distinti anche dal punto di vista semantico. Il sito viene testato per diverse disabilità e disfunzioni visive.

Contrasto
Il livello di contrasto fra testo e sfondo è sempre di almeno 4.5:1.

Ridimensionamento del Testo
Tutto il testo del sito può essere ridimensionato senza perdita di contenuto o funzionalità.

Immagini di Testo
Dove possibile, le immagini contenenti testo sono evitate. Nel caso siano necessarie (nei loghi, per esempio) viene inserito un testo alternativo.

Linguaggio
Il sito è scritto in linguaggio semplice, con frasi brevi e concise per aumentare la leggibilità e facilitarne la comprensione.

Tempo per la lettura

Il sito non presenta contenuti temporizzati che non siano anche riproposti in formato testuale, quindi gli utenti hanno sempre tutto il tempo necessario per la lettura del contenuto. I contenuti temporizzati hanno sempre un modo per mettere in pausa l’animazione.

Navigazione

Il sito provvede metodi per aiutare la navigazione, per capire dove si trova l’utente, per trovare contenuti.

Titoli di Pagina
Ogni pagina ha un titolo che descrive accuratamente il suo contenuto.

 

Ultimo aggiornamento: 07/02/17