Sei qui: Home Page | Azienda | Dipartimenti Ospedalieri | Dipartimento dei Servizi Ospedalieri | Unità Operativa Semplice Dipartimentale Radioterapia

Responsabile: PIERLUIGI BONFILI
Sede : Presidio Ospedaliero Pescara
Piano : seminterrato
Telefono : 085 425 2876
Fax : 085 425 2321
Email : pierluigi.bonfili@ausl.pe.it radioterapia@ausl.pe.it
Dipartimento : Dipartimento dei Servizi Ospedalieri

La U.O.S.D. di Radioterapia ha come “Mission” l’assistenza e la cura del paziente oncologico. Per far fronte a questo compito si avvale di attrezzature tecnologiche d’avanguardia che consentono di attuare trattamenti sofisticati e in linea con la continua evoluzione del settore, in modo da offrire all’utente, quale sia l’intendimento terapeutico, il massimo beneficio con il minor rischio possibile di effetti collaterali. E’ infatti volontà dell’U.O. prestare particolare attenzione, oltre che all’obiettivo primario di controllo della malattia, anche agli aspetti relativi alla qualità di vita dei pazienti. In quest’ottica gli sforzi di tutto il personale sono tesi all’umanizzazione del rapporto con l’utente e alla creazione di un ambiente che sia accogliente, gradevole e rassicurante.
Per Radioterapia (detta anche terapia radiante) s’intende l’utilizzo di radiazioni ionizzanti a scopo terapeutico e non diagnostico come avviene invece, nella radiologia tradizionale e nella medicina nucleare.
L’alta energia utilizzata, molto più elevata di quella che si usa per le normali radiografie,  distrugge la capacità che hanno le cellule, tanto sane quanto malate, di crescere e riprodurre.
E’ stato dimostrato con certezza che le cellule malate sono più sensibili alle radiazioni delle cellule sane.
Nella radioterapia a fasci esterni o transcutanea, una macchina chiamata Acceleratore lineare, o Unità di Cobalto, è posta all’esterno del corpo del paziente e dirige il fascio di radiazioni su una determinata regione precedentemente individuata, senza che il paziente avverta nulla e senza renderlo in alcun modo radioattivo.
 
FINALITA’ DELLA RADIOTERAPIA
La radioterapia può essere utilizzata sia con  finalità esclusiva, radicale, adiuvante(post-operatoria), neoadiuvante(pre-operatoria), concomitante a farmaci chemioterapici e biologici che con intento palliativo e sintomatico:
  • nella radioterapia radicale, l’obiettivo principale è la distruzione di tutte le cellule tumorali, o comunque proliferanti, per ottenere la guarigione completa;
  • la radioterapia sintomatica o palliativa invece, ha lo scopo di ridurre, od eliminare, eventuali sintomi presenti, come ad esempio il dolore, il sanguinamento e la compressione dovuta all’effetto di una massa.
Il trattamento è quindi finalizzato ad un miglioramento della “ qualità della vita ” del paziente.
Molto spesso, al fine di incrementare la possibilità di guarigione, la Radioterapia viene associata alle altre terapie con modalità neoadiuvante (prima), adiuvante (dopo) o concomitante (insieme).
Si parla infatti di Radioterapia preoperatoria o neoadiuvante per indicare una irradiazione effettuata prima dell’intervento chirurgico per ridurre la massa tumorale e facilitarne la sua asportazione.
Si parla invece di Radioterapia postoperatoria o adiuvante per  indicare un trattamento effettuato dopo l’intervento chirurgico al fine di distruggere le eventuali cellule tumorali residue.
Lo scopo di associare radioterapia e chemioterapia è quello di potenziarne reciprocamente l’azione; alcuni farmaci, inoltre, sono dotati di un vero e proprio “ effetto radiosensibilizzante ” e per tale motivo incrementano enormemente gli effetti curativi delle radiazioni.

PERCORSO DEL PAZIENTE ALL’INTERNO DELL’UNITÀ OPERATVA
 
PRIMA VISITA
La prima visita ( chiamata anche “consulto radioterapico”) che il paziente effettua presso il reparto di radioterapia è di fondamentale importanza.
Il paziente viene inviato presso la S.C. di Radioterapia Oncologica dal medico curante o da un medico specialista con:
  • regolare impegnativa del SSN per “Visita radioterapica”;
  • documento di identità in corso di validità;
  • tessera sanitaria;
  • tutta la documentazione relativa alla patologia per la quale è stata richiesta la prestazione:
CENTRATURA E PIANIFICAZIONE
Il primo appuntamento al centro di radioterapia sarà dedicato alla pianificazione del trattamento definita centratura. Durante questa fase si individua con estrema precisione la zona da irradiare   (detta target o bersaglio ), si definiscono i volumi, le tecniche, le dosi e la durata de trattamento.
Durante la centratura sarete sottoposti a una TAC nel centro di Radioterapia, il cui esame servirà al medico radioterapista per disegnare dal punto di vista tridimensionale l’area da irradiare e al fisico medico per decidere come dirigere il fascio di raggi X, in modo da colpire il bersaglio risparmiando gli organi a rischio. Una volta stabilita definitivamente la zona da irradiare, il campo dovrà essere delimitato sulla cute in modo da essere facilmente individuabile per  tutta la durata del trattamento. A tale scopo potrebbero essere eseguiti con un piccolo ago e dell’inchiostro di china due o tre tatuaggi puntiformi permanenti.
I tatuaggi vi permetteranno di fare la doccia o il bagno senza il timore di cancellare i segni del campo di irradiazione.
Per ottenere la maggior precisione possibile nell’esecuzione del trattamento radiante, è necessario mantenere durante tutte le sedute la stessa posizione, per ottenere ciò si può ricorrere ai sistemi di immobilizzazione.
 
TRATTAMENTO
In questa una prima fase di “PREPARAZIONE” il paziente viene irradiato nelle medesime condizioni del trattamento in modo da verificare con estrema cura e precisione posizione e regioni da esporre alla terapia.
Ottenuto esito positivo dalla prima fase, si procede al “TRATTAMENTO” vero e proprio. Questo tipo di trattamento utilizza i raggi X prodotti dall’acceleratore lineare. Il principio è sostanzialmente identico a quello di una comune radiografia, quindi né la preparazione né il trattamento stesso provocheranno alcun tipo di dolore.
La dose totale da somministrare è suddivisa in sedute giornaliere di breve durata (dette anche frazioni) allo scopo di danneggiare il meno possibile le cellule sane rispetto a quelle tumorali, riducendo in tal modo gli effetti collaterali del trattamento. Esistono vari tipi di frazionamenti, il frazionamento della dose definito convenzionale prevede una seduta al giorno per cinque giorni a settimana con una pausa nel week-end.
La durata del trattamento e il tipo di frazionamento variano a seconda della patologia da trattare e sarà il radioterapista a valutare la necessità di una terapia con frazionamento diverso da quello convenzionale.
FOLLOW-UP
Ci vorrà del tempo prima che gli effetti positivi della radioterapia siano evidenti. In molti casi, il tumore impiega del tempo a ridursi di volume.
Quando il trattamento sarà concluso, vi saranno fissati gli appuntamenti per le visite periodiche di controllo (follow-up), che effettuerete presso il centro di radioterapia o presso l’ospedale che vi ha inviato.
Le visite di controllo costituiscono un’ottima occasione per discutere eventuali problemi e preoccupazioni. Può esservi di aiuto predisporre un elenco di domande da chiedere così da evitare che al momento opportuno i punti fondamentali vi siano sfuggiti di mente. Se nel periodo di intervallo tra una visita e l’altra avete dei problemi, non esitate a rivolgervi al centro di radioterapia o al vostro medico curante.
 
 PRESENTAZIONE DELL'UNITA' OPERATIVA COMPLESSA DI RADIOTERAPIA.
 
MODALITA’ DI ACCESSO
Indirizzo :
UOSD Radioterapia – Ospedale Civile di Pescara “Spirito Santo”
Via Fonte Romana, 8
65124 PESCARA (PE)
          L’U.O.S.D. Radioterapia  è situata presso il P.O. di Pescara, nel piano seminterrato del nuovo edificio
          Ospedaliero, sotto la radiologia, in Via Fonte Romana, 8.    
          Dall’ingresso dell’edificio in questione la U.O.C. è raggiungibile tramite gli ascensori e/o le scale.
          Semplici indicazioni cartellonistiche  mostrano comunque l’accesso.
Recapiti telefonici :
Tel. Segreteria/Accettazione : 085-425 2876
Fax Segreteria/Accettazione : 085-425 2321
e-mail: radioterapia.pe@ausl.pe.it
ORARIO DI SERVIZIO
Dal Lunedì al Venerdì:                  I turno: dalle 8.00 alle 14.00
II  turno: dalle 14:00 alle 20:00
3.3  ORARIO DI SEGRETERIA
Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 13.00
Prenotazioni a mezzo FAX(0854252321)tramite modelli richiesta o telefonando in segreteria(0854252876) dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,30.
 
PERSONALE UOSD RADIOTERAPIA
NOMINATIVO FUNZIONE RIFERIMENTI
Dott. Pierluigi Bonfili Direttore/Resp. Medico 085-425 2320
Dott. Alfredo Antonacci
Dott.ssa Simona Manzi
Dott.ssa Pia Pierpaola Petrella
Dott.ssa Gina Valerio
Dott.ssa Annalisa Vangone
 
Dirigente Medico Radioterapista
 
085-425 2322
Andrea Bischia
Veronica De Iure
Silvia De Nigro
Simona Scarselli
Giovanni Massimi
Cesare Pelagatti
Monica Pasquale
Irene Ronci
Mario Tassone
Tonio Valeri
 
 
TSRM
 
 
 
085-425 2878
Catia Rosini
Maria Iannascoli
 
Infermieri
 
085-425 2876
 
Descrizione delle funzioni
 
Il Radioterapista è un medico specializzato in radioterapia oncologica, cioè nell’impiego delle radiazioni ionizzanti a scopo terapeutico.
Egli possiede una formazione clinica nel campo della medicina e dell’oncologia, conosce la natura e gli effetti biologici delle radiazioni, le tecniche radiologiche per lo studio degli organi sui quali l’irradiazione verrà eseguita, le tecniche di radioterapia, le disposizioni di legge in materia di radioprotezione.
Il Radioterapista prescrive il trattamento radiante, sceglie la tecnica di irradiazione, imposta il trattamento e ne segue l’andamento per tutto il periodo di cura.       
Il Fisico Medico è un fisico specializzato nelle applicazioni della fisica in medicina.
Il Fisico Medico collabora con il Radioterapista nello studio della tecnica più appropriata e nella elaborazione del piano di trattamento, inoltre valuta la distribuzione delle radiazioni nell’organo malato e negli organi vicini.
Si occupa inoltre della dosimetria e del corretto funzionamento delle macchine utilizzate in radioterapia.
In radioterapia, il fisico medico è una figura determinante senza il quale non si potrebbero elaborare i piani di trattamento: egli lavora   “dietro le quinte ”.
Il Tecnico di Radioterapia ( T.S.R.M. ) è un tecnico di radiologia in possesso del diploma di laurea universitario dedicato alla radioterapia.
Il Tecnico di radioterapia è la figura professionale con la quale i pazienti hanno contatti assidui, essendo il responsabile della esecuzione giornaliera del trattamento. Il tecnico ha inoltre, un importante ruolo nella preparazione del trattamento, egli collabora con il Radioterapista e con il Fisico Sanitario; provvede anche, quando ritenuto necessario dal Radioterapista, alla realizzazione di particolari dispositivi personalizzati per l’ottimizzazione del trattamento  (presidi di immobilizzazione, schermature di piombo, ecc…)
L’infermiere Professionale, è un professionista in possesso del diploma di laurea universitario e, come per le altre Unità Operative ospedaliere, anche il centro di radioterapia si avvale dell’opera di personale infermieristico.
L’infermiere si occupa prevalentemente dell’accoglienza del paziente, quest’atto assume un valore determinante sia per l’importanza in sé, sia per la complessità del rapporto relazionale: è l’infermiere ancor prima del medico e del tecnico ad instaurare un rapporto interpersonale con il paziente.
L’infermiere convoca la persona che deve iniziare il trattamento secondo l’ordine di prenotazione, ne segue l’iter amministrativo, conserva tutte le informazioni relative alla malattia e al suo decorso.
 
REGOLAMENTO INTERNO DEL SERVIZIO DI RADIOTERAPIA
 
*   I pazienti che accedono al servizio per  effettuare   una prima visita o una  visita di  controllo,  devono  essere regolarmente prenotati.
Per effettuare la prenotazione per una prima visita, l’utente deve contattare l’ufficio accettazione  al numero telefonico 085-4252876 o a mezzo FAX 085-0854252876 con appositi modelli. I pazienti che siano impossibilitati ad eseguire la visita o il trattamento devono tempestivamente avvisare la segreteria del servizio. I pazienti debbono inoltre essere in possesso di una relazione clinica e di tutta la documentazione radiologica relativa al problema in esame. Per ogni visita è necessario esibire regolare impegnativa del Medico di Base o di un Medico Specialista.
 
  • Per accedere ai trattamenti radioterapici i pazienti debbono obbligatoriamente firmare il consenso che testimonia della corretta e completa informazione ricevuta sulla propria malattia, sulle proposte terapeutiche, sugli effetti collaterali e della precisa volontà di accettarli.
  • L’orario di visita o di trattamento è sempre rispettato dagli operatori del servizio, salvo situazioni di emergenza che in ambiente sanitario ( specie se tecnologicamente sofisticato ) si possono verificare. Di queste situazioni verrà data tempestiva informazione alle persone in attesa.
  • Il personale aderisce al dovere legale di riservatezza sui contenuti della documentazione sanitaria. I colloqui confidenziali con pazienti, parenti o tutori si svolgono in appositi locali o in condizioni tali da tutelare il rispetto della riservatezza.
  • Gli utenti vengono sempre informati della possibilità e della modalità per comunicare commenti, suggerimenti ed eventuali reclami/problemi sui trattamenti ricevuti nell’Unità Operativa. Il responsabile del Servizio di Radioterapia (Primario, CapoTecnico, Capo Sala ), in qualsiasi momento della giornata lavorativa, si rende disponibile ad accogliere dall’Utente elogi o reclami.
 Documenti Utili
Carta Servizi Radioterapia 2020
Modulo richiesta visitaconsulenza radioterapica
Opuscolo di Guida pratica per il paziente
 
Ultimo aggiornamento: 03/02/2020