Sei qui: Home Page | Percorsi | Per il Cittadino | Esenzioni per reddito

Alcune condizioni personali e sociali, associate a determinate situazioni reddituali, danno diritto all’esenzione dal ticket sulle prestazioni sanitarie.
Quali categorie sono esenti?
• Cittadini di età inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti a un nucleo familiare1 con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro (Codice E01).
• Disoccupati e loro familiari a carico4 appartenenti a un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a
8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e in ragione di ulteriori 516,46 euro
per ogni figlio a carico (Codice E02).
• Titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico (Codice E03).
• Titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant’anni e loro familiari a carico, appartenenti a un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (Codice E04).
Come esercitare il diritto all'esenzione?
Il medico prescrittore (medico di famiglia e pediatra), che possiede la lista degli esenti fornita dal sistema Tessera Sanitaria, all’atto della prescrizione di prestazioni di specialistica ambulatoriale, verifica il diritto all’esenzione e riporta il relativo codice sulla ricetta.
Se l’assistito non compare nella lista degli esenti del proprio medico curante, che deve fare?
Alcune tipologie di utenti, pur avendo diritto all’esenzione dal ticket, non compaiono nella lista del proprio medico curante: sono coloro che non hanno l’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi (pensionati al minimo e pensionati sociali) e i disoccupati (che, in ogni caso, devono autocertificare annualmente il proprio stato di disoccupazione).
Se un assistito ritiene di possedere i requisiti per l’esenzione al ticket per reddito, ma non compare nella lista in possesso del medico, deve rivolgersi alla propria ASL di appartenenza per autocertificare la propria condizione di avente diritto all’esenzione.
Dove bisogna andare?
Gli assistiti che devono autocertificare la propria esenzione dal ticket per reddito, devono recarsi presso gli sportelli di “Scelta e revoca del medico” del Distretto Sanitario competente territorialmente.
Cosa si deve portare?
• Copia di un documento di identità in corso di validità.
• Tesserino sanitario TEAM (Tessera Europea di Assistenza Malattia).
L’assistito può richiedere il certificato nominativo di esenzione per ognuno dei componenti il nucleo familiare di appartenenza avente diritto all’esenzione per reddito.
Cosa si dovrà firmare?
• Autocertificazione del diritto all’esenzione per reddito.
• Autocertificazione della condizione di disoccupato con l’indicazione del Centro per l’Impiego presso il quale risulta
registrato e contestuale impegno dell’assistito a comunicare tempestivamente la data di cessazione dello stato di disoccupazione, che comporterà la revoca del beneficio.
• Dichiarazione della consapevolezza delle conseguenze di carattere penale per il rilascio di false dichiarazioni, nonché della consapevolezza che l’Azienda sanitaria locale attiverà il successivo controllo della veridicità della dichiarazione resa.

Uffici Scelta e Revoca ed Esenzioni ASL Pescara